Tattica: Karpov-Taimanov 1977

In una partita disputata nel 1977 tra i due GM Anatoly Karpov(bianco) e Mark Taimanov(nero) alla 37esima mossa del bianco si giunse alla posizione in questione:

Karpov-Taimanov

Ebbene il bianco ad un’analisi per sommi capi, sembra essere in vantaggio, avendo un pedone in più, sostenuto dalla torre in b3 e per di più in sesta traversa. Negli scacchi però, la tattica è fondamentale e il grande maestro ucraino riuscì a dimostrarlo in questa occasione.

Dopo 37. Ta1 Tb1 38.Cg3+ il bianco abbandonò, a causa della forzata 38.hxg3 seguita da  Ta8 e successivo matto conTh8 a meno che il bianco non dia la donna ponendola in f2.

Giunto ad una posizione del genere con le sue indubbie qualità strategiche, Karpov seppe concludere al meglio con un colpo tattico,  deviando la torre in prima traversa e costringendo successivamente il bianco ad aprire la colonna h per mezzo dello scacco inferto al re avversario dal suo cavallo.

Sabino Brunello, uno scacchista in forte ascesa

brt08brunellosabino1

Si è da poco concluso il campionato Master 2009,  torneo a squadre che ha visto la partecipazione di molti dei migliori scacchisti della penisola. Ebbene è risultata vincitrice di questa competizione la squadra Obiettivo Risarcimento Padova, in cui milita Sabino Brunello, giovane maestro internazionale in forte ascesa.

Egli è stato il vero e proprio trascinatore del suo team, andando a vincere tutti e sette i match disputati ed effettuando una fantastica performance. Con questa prestazione, il suo attuale punteggio elo è di 2.528 punti, con un incremento di ben 51 punti rispetto al punteggio precedente!(di cui 24,6 guadagnati nel master).

Auguriamo quindi a Sabino di continuare su questa onda, che potrà presto condurlo ad essere uno scacchista di spessore mondiale. Accompagno questo augurio riportando una intervista effettuata dalla DeAgostini a Sabino circa due anni or sono, la quale ci permette di conoscerlo più da vicino. Continua a leggere